Blomqvist sugli scudi, il Göteborg affonda lo United

Ullevi, Goteborg – 23/11/1994 – Fase a gironi
Göteborg
Göteborg
Blomqvist 11 Erlingmark 65 Kåmark 72 (P)
3 - 1
Man. United
  • Hughes 64
Man. United
Lezioni di tattica

"Riuscimmo addirittura a vincere il girone. Chi lo avrebbe mai immaginato al momento del sorteggio?". Jesper Blomqvist

1994/95

• Andriy Shevchenko esordisce in UEFA Champions League a 18 anni con un gol, che tuttavia non riesce a evitare la sconfitta dell'FC Dynamo Kyiv contro l'FC Bayern München per 4-1.

• Celestine Babayaro diventa il più giovane esordiente in UEFA Champions League nella gara tra RSC Anderlecht ed FC Steaua Bucureşti. Al 37', però, rimedia un cartellino rosso e diventa anche il più giovane espulso nel torneo.

• Il difensore Paulo Madeira dell'SL Benfica entra suo malgrado nella storia della Champions League segnando il primo autogol nel 3-1 contro l'Anderlecht a settembre.

 

I tifosi di calcio raramente azzeccano i pronostici, ma lo striscione "Giggs chiacchiere, Blomqvist fatti", si rivelò davvero azzeccato, anche se il gallese non sarebbe nemmeno sceso in campo. Fu infatti una strepitosa prestazione di Jesper Blomqvist a regalare all'IFK Göteborg il successo casalingo contro il Mancheser United FC nel Gruppo A, spegnendo le ambizioni di qualificazione dei Red Devils.

La prima partecipazione di una squadra inglese alla fase a gironi di UEFA Champions League arriva dunque a un triste epilogo nonostante una partenza fiammeggiante. I Red Devils avevano esordito battendo 4-2 il Göteborg all'Old Trafford, ma due pareggi consecutivi e una sconfitta 4-0 in casa dell'FC Barcelona ne avevano complicato il cammino. La formazione inglese giunge così in Svezia con la necessità di vincere e rinfrancata dal rientro di Eric Cantona.

I Red Devils, però, non avevano fatto i conti con Blomqvist, ala sinistra del Göteborg, nonché uno dei setti nazionali in forza al club che avevano trascinato la Svezia al terzo posto alla Coppa del Mondo FIFA 1994. L'esterno lascia subito il segno sulla partita, sbloccando il risultato all'11' e mostrando a tutti come mai gli svedesi fossero primi nel girone: nemmno Barcellona e Galatasaray AŞ avevano infatti raccolto punti all'Ullevi.

Lo United getta il cuore in campo e pareggia a metà ripresa con Mark Hughes, ma è la notte di Blomqvist. Nel giro di un minuto l'esterno pima regala a Magnus Erlingmark l'assist del 2-1, quindi procura il rigore che Pontus Kåmark trasforma per il definitivo 3-1.

Il successo regala al Göteborg la qualificazione con un turno d'anticipo e il pareggio degli svedesi sul campo del Barcellona due settimane più tardi sancirà il passaggio del turno dei catalani a spese dei Red Devils. Quella serata però, sarebbe rimasta ben impressa nella mente di Sir Alex Ferguson, che due anni più tardi avrebbe ottenuto l'acquisto di Blomqvist come alternativa a Giggs.

Protagonisti

  • Cantona

    Il giocatore del secolo del Manchester United FC. Lo United non vinceva il titolo da 25 anni quando il giocatore è arrivato al club nel novembre 1992 ma 'King Eric' ha lasciato cinque stagioni dopo con cinque medaglie di campione di Premier League e due FA Cup. Non male per un calciatore costato solo 2 milioni di euro a Sir Alex Ferguson che aveva ingaggiato il francese dal Leeds United AFC.

  • Beckham

    Dal momento in cui Beckham si è presentato con un gol da centrocampo, il giocatore è sempre stato sotto i riflettori. Non sempre per le ragioni migliori, all'inizio, ma il centrocampista si è poi guadagnato il cuore dei tifosi inglesi collezionando oltre 100 presenze in nazionale. Gli assist al bacio di Beckham hanno aiutato il Manchester United FC a vincere sei campionati e la UEFA Champions League 1999, e ha anche vinto la Liga successivamente con il Real Madrid CF.

  • Blomqvist

    Una serie di infortuni al ginocchio devastanti hanno permesso alla stella di Blomqvist di brillare solo per poco tempo– ma quando è stato a posto fisicamente, il veloce tornante svedese si è fatto davvero rispettare. Quattro volte campione di Svezia con l'IFK Göteborg, ha poi giocato con AC Milan e Parma FC prima di vincere la 'tripletta' nel 1999 con il Manchester United FC. Ma senza gli infortuni avrebbe potuto fare anche molto di più.

Cosa è successo dopo?

• Dopo aver chiuso il Gruppo A in testa davanti all'FC Barcelona, l'IFK Göteborg perde per la regola dei gol in trasferta contro l'FC Bayern München nei quarti di finale, ma è l'annata dell'AFC Ajax che batte 1-0 l'AC Milan nella finale di Vienna.

• Il Manchester United FC finisce terzo nel girone ma si rifà nel 1999 quando una squadra con Jesper Blomqvist batte il Bayern 2-1 mettendo fine a un periodo di 31 anni senza questo trofeo per il club inglese.

• Tra i panchinari di quel giorno, Gary Neville, David Beckham e Paul Scholes hanno poi tutti superato le 100 presenze in UEFA Champions League mentre Nicky Butt è arrivato a 71. Appena 18 mesi dopo Kevin Pilkington giocava invece con il Rochdale AFC.

• Entro la stagione 1995/96 Neville, Beckham, Scholes e Butt sono tutti titolari. Il commentatore Alan Hansen disse che lo United "non avrebbe mai vinto con i ragazzini" l'anno in cui la squadra conquistò la Premier League ripetendosi cinque volte nelle sette stagioni successive.

• Il dominio dell'IFK in Svezia continua con i titoli del 1995 e 1996. Due anni dopo arriva però un ottavo posto, e poi servirà un'attesa fino al 2007 per conquistare il 18esimo titolo nazionale.

 

Unisciti alla conversazione

  • © 1998-2014 UEFA. Tutti i diritti riservati.
  • Le parole CHAMPIONS LEAGUE e UEFA CHAMPIONS LEAGUE, il logo e il trofeo della UEFA Champions League e i loghi della Finale di UEFA Champions League sono marchi registrati e/o copyright della UEFA. Tali marchi non possono essere utilizzati in nessun modo per scopi commerciali. L'utilizzo di UEFA.com sta a significare l'accettazione dei Termini e Condizioni e delle Norme sulla Privacy.